Area Test al Bosco della Cittą

Area Test per la sperimentazione di metodologie geofisiche

Il Museo Civico di Rovereto, in collaborazione con il Servizio Protezione Ambiente del Comune, ha realizzato in Località "Bosco della Città" (sito collinare a pochi chilometri dal centro storico di Rovereto) un'Area Test per la sperimentazione di metodologie geofisiche.

Questa struttura si colloca nell'ambito di una più ampia strategia di diffusione della cultura scientifica e di gestione dei servizi didattici. Scopo dell'Area Test è infatti quello di testare strumentazioni geofisiche verificandone il potere risolutore, creando correlazioni e confronti, valutando l'efficacia nel trattamento dei dati e nell'individuazione dei diversi bersagli (o target).

In un'area verde a copertura prativa di circa 3000 metri quadri sono stati costruiti, previa asportazione localizzata del manto erboso, una serie di bersagli di varia geometria e natura che simulano le strutture sepolte più frequenti sia in campo archeologico che ingegneristico. Tutti i target, dai corpi murari alle platee, sono stati realizzati allo stesso livello: a 1,2 m dal piano calpestabile (quindi, sepolti a modesta profondità). In alcuni settori il substrato roccioso è affiorante e la ricostruzione del suo andamento costituisce un ulteriore elemento di ricerca all'interno del sito.

La situazione complessiva possiede dunque tutte le caratteristiche per rendere stimolante una prospezione geofisica: fondamentali la scelta della metodologia più adeguata, ma anche l'integrazione dei dati ottenuti con strumenti diversi e una corretta predisposizione della griglia di misura.

L'Area Test si inquadra nell'ambito delle facilities che il Museo Civico di Rovereto offre nel campo della didattica e della ricerca scientifica, sia  a livello universitario che a favore di singole ditte e professionisti: gli utenti avranno modo di approfondire le conoscenze nell'ambito della geofisica applicata, nonchè di testare e promuovere ad altri utenti la propria apparecchiatura geofisica.

L'utilizzo dell'area viene proposto anche attraverso una forte integrazione con i mezzi e gli strumenti scientifici di cui dispone il Museo, sfruttando il supporto dei sistemi informatici ed elettronici di National Instruments disponibili nell'Aula Didattica (completamente remotizzata) e mettendo a disposizione la sala riunioni, dotata di Videoconferenza, collegamenti video integrati a microscopia e laboratorio terre, software dedicati, servizio internet e quant'altro utile all'attivazione di seminari, workshops, corsi di formazione professionale permanente.

L'Area Test è disponibile sia ad un utilizzo didattico che di ricerca ed è aperta al mondo scolastico come a quello aziendale.
Per un utilizzo giornaliero dell'Area Test, gestito in totale autonomia, la tariffa "educational" (compresiva di un kit con rilievo planialtimetrico di dettaglio sia su supporto cartaceo che digitale) è di 100 Euro al netto dell'IVA.
Nel dicembre 2004 è stato organizzato dal Museo Civico un Workshop dedicato alle diverse esperienze geofisiche condotte nelle Aree Test oggi esistenti in Italia e all'estero, dal titolo "Ottimizzazione delle misure geofisiche tramite indagini su modelli ridotti e Aree Test". Di tale giornata sono disponibili gli Atti, presso l'e-shop e il bookshop del Museo.

Per informazioni sui test geofisici
zandonaifabianafondazionemcr.it

 
Scroll to Top