La fauna dell'insediamento protostorico di Vadena

La fauna dell'insediamento protostorico di Vadena

Uno studio fondamentale che contribuisce a riconoscere nell'insediamento altoatesino un sito archeologico di primaria importanza

Edito in occasione del 150° anno dalla fondazione del Museo Civico di Rovereto, il volume nasce da una collaborazione fra l'Istituzione roveretana e la Soprintendenza Provinciale ai Beni Culturali di Bolzano e presenta lo studio archeozoologico dei reperti osteologici provenienti dalla necropoli protostorica altoatesina di Pfatten/Vadena (di qui la duplice redazione in italiano e tedesco). Il sito, scoperto alla metà dell'800, fu scavato dal giovane conservatore del museo di Rovereto Paolo Orsi, che pubblicò i primi dati archeologici nel 1883. Dopo meno di un secolo la Soprintendenza di Bolzano riprese le indagini portando alla luce un vasto insediamento collegato al sepolcreto. L'analisi dei resti faunistici provenienti dall'abitato ha permesso di trarre importanti informazioni sull'economia e sulle strategie di sopravvivenza della comunità di Vadena tra la fine dell'età del Bronzo e la media età del Ferro. (F. Rasera)

TitoloLa fauna dell'insediamento protostorico di Vadena - Die Fauna der vorgeschichtlichen Siedlung von Pfatten
Autori e CuratoriAlfredo Riedel - a cura di Umberto Tecchiati
EditoriMuseo Civico di Rovereto, XC pubblicazione - ed. Osiride, Rovereto
Anno2002
Pagine146
Dimensionicm 17x24
Argomento
Archeologia
 
Scroll to Top