Banche Dati

Raccolte di immagini, documenti, video, repertori bibliografici e dati ambientali

Bibliografia

Preziosa fonte d'informazione per tutti i professionisti che operano nei settori della ricerca, della pianificazione territoriale o ambientale, ma anche per i semplici appassionati e gli insegnanti, questa banca dati conta a tutt'oggi oltre 30.000 schede, e comprende due sottosezioni generali inerenti la geologia e l'archeologia. All'interno di queste sono incluse alcune bibliografie specifiche. Per quanto riguarda gli articoli più recenti (dal 1990 in poi), è disponibile anche l'abstract esteso del lavoro. Le schede sono corredate da documenti allegati: se disponibile, è pubblicato l'intero lavoro. Il progetto banca dati bibliografica ha dato vita al sito tematico OpenBiblio, dove le voci bibliografiche sono ricercabili per aree tematiche e zone geografiche (tramite webgis) e dove anche i professionisti e i ricercatori di altri enti possono contribuire all'inserimento delle schede.

 

Ricerca nella scheda 

da:  a:  
 
Sono stati trovati piu' di 100 documenti. Totale documenti trovati: 151.
 
Nominativo AutoriAnnoTitoloDownload
AURIEMMA R., CASAGRANDE G., FONTOLAN G., FORTE E., MARTINUCCI D., MOCNIK A., PILLON S., PIPAN M., TIUSSI C., ZAMBRINI R., ZAMARIOLO A.2019Indagini innovative integrate nel porto fluviale di Aquileia: georadar 3D e aerofotogrammetria multispettrale. APPENDICE di ENRICO FARINATTI. ParticolaritÓ del sistema Mala Mira - Array di antenne.
BALDI A.M.2019Definire l’idoneitÓ al transito dei mezzi pesanti nei Centri Storici: contributo della prospezione georadar.
BOSCHI F.2019Il progetto ArcheoNevola e la pianificazione di una scoperta. La geofisica per l’archeologia preventiva e lo scavo programmato.
BRACCESI G., BARTOLOZZI S.2019Indagini georadar e la storia dell’arte fiorentina.
CAPINERI L., BOSSI L., FALORNI Pl., IVASHOV S., RAZEVIG V., ZHURAVLEV A., BECHTEL T.2019Utilizzo del radar subsuperficiale di tipo olografico per l’indagine non distruttiva dei beni culturali e dei materiali per l’ingegneria.
DAMASSA I.2019Nuove ricerche sulla chiesa di Santa Maria Maggiore a Ravenna.
DEIANA R.2019L’approccio multidisciplinare nel campo dei Beni Culturali: quale contributo dalla diagnostica non invasiva per lo studio e la salvaguardia del patrimonio?
GUARINO G.2019Agrigento: analisi geofisiche nella III insula del Quartiere Ellenistico Romano.
MARINO G., CASSANITI C.2019Il contributo della geofisica negli studi multidisciplinari per la conoscenza e fruizione dei beni culturali ambientali: il caso dei vulcanelli di fango della RNI delle Macalube di Aragona (AG).
OLIVOTTO M.2019Scavo Archeometallurgico delle Lope in Comune di Gosaldo (BL).
PEDROTTI A., GIALANELLA S.2019Lo studio materiale dei beni archeologici: l’esperienza del laboratorio Bagolini di Archeologia, Archeometria e Fotografia - UniversitÓ di Trento.
VERONESE S.2019I metodi geofisici usati in archeologia.
VIANINI G.2019Il rilievo 3D in archeologia.
BAGGIO P., NALDI M.2016ModalitÓ di interpretazione di alcuni modelli geoelettrici applicati alla ricerca e captazione di sorgenti e pozzi in ambito montano.
BALDI A.M., CIVELI A., DE LUCA J., MENCARINI S.2016L’evoluzione delle indagini geofisiche per lo studio delle strutture termali.
BALDINI M., CASOLINI V.2016Pratica professionale: l'uso applicativo corretto ed il contributo della geofisica nell'esplorazione e parametrizzazione del sottosuolo.
BARBERO D., DE LUCA D.A., FORNO M.G., LASAGNA M., MAGNEA L.2016Stima della componente verticale della velocitÓ della falda da profili termici in aree di ricarica di acquiferi: un'applicazione al Conoide di Lanzo (TO), Piemonte Nord Occidentale.
BOAGA J.2016Il dato e l'interpretazione: il problema mal posto.
BRAGATO P.L., PESARESI D., SUGAN M.2016Un’indagine multidisciplinare per caratterizzare boati causati da fenomeni idrogeologici: l’esperienza dell’OGS in Val Lapisina.
BUSATO L., BOAGA J., PERRI M.T., CASSIANI G.2016Metodologie non invasive per la caratterizzazione della Earth’s Critical Zone.
 
Scroll to Top