Museo della Cittą

Museo della Città

Esposizione

Dal 29 giugno 2019 apre a Rovereto il Museo della Città, il primo luogo dedicato a raccontare la città di Rovereto attraverso le voci e i volti dei suoi protagonisti. Situato nell'edificio che fu la sede storica del Museo Civico, Palazzo Sichardt (già Jacob Scopoli) in Via Calcinari, il museo dedica all'Accoglienza, alla Bellezza, al Talento e alla Dedizione il suo primo percorso espositivo. Le opere delle collezioni cittadine diventano protagoniste di un percorso interattivo e interdisciplinare, che racconta Rovereto, la bellezza del suo territorio, la ricchezza della sua storia, e il talento dei personaggi che nel tempo l’hanno resa importante. Il Museo della Città è un "museo partecipato", interattivo e multisensoriale, dove il pubblico è coinvolto in prima persona grazie all'uso delle nuove tecnologie.

L’esperienza
Nel museo della città si conserva la memoria collettiva 
Attraverso le sale espositive si percorrerà la storia della città per conoscerla, o per ricordarla se già conosciuta. Accompagnati da una app ci si muoverà all'interno delle narrazioni che provengono dagli oggetti esposti.

L’emozione
Nel museo della città si crea un legame affettivo 
Storia e memoria, presente e passato: tutto si mischia nei percorsi tematici, come in pensieri in libertà, che raramente ci si concede. Gli oggetti esposti diventano il centro della conversazione, suscitando ricordi personali che si fanno storia collettiva, senso di meraviglia, futuro orgoglio di roveretanità.

La condivisione
Alla crescita del museo della città possono contribuire tutti 
L'esposizione è costituita da oggetti donati, perché la narrazione della storia della città appartiene ai suoi cittadini. Ogni giorno, questo racconto collettivo fatto di memorie e oggetti condivisi cresce grazie alla loro generosità. Sarà possibile, in museo, regalare anche i propri ricordi e le proprie storie. 

 
Scroll to Top